BLOG  / Il Team Coach: l'allenatore di una squadra vincente

 04/06/2015 
 Ci sono team che lavorano duramente, si divertono, eseguono i loro compiti e raggiungono i risultati ed altri invece che sono disfunzionali e inefficaci, nonostante i membri lavorino il doppio del normale.
Perché questa differenza?

La maggior parte delle volte la differenza la fa il Team Coach, una figura professionale sempre più richiesta sia in ambito imprenditoriale che sportivo, le cui abilità possono rivelarsi molto utili per lo sviluppo di un team.

Il Team Coach sostiene il team nel suo percorso di sviluppo fino al conseguimento dell’obiettivo per cui è stato creato, se si tratta di un team di progetto, o in tutta la sua attività, in caso di team permanente.

Supporta e affianca il team senza sostituirsi a nessuno dei suoi membri, team leader compreso: il leader formale del gruppo partecipa alle sessioni e viene favorito lo sviluppo delle sue potenzialità come elemento determinante per il miglioramento della performance di gruppo.

E’ un facilitatore di processo e un acceleratore di esperienze che viene sempre più utilizzato da chi già opera all’interno di un gruppo di persone con un ruolo di responsabilità (dirigenti, capi-progetto, allenatori) e desidera portare la propria squadra a un più alto livello di eccellenza.

Il Team Coach interviene all’interno delle organizzazioni attraverso un approccio relazionale orientato a facilitare e ad accompagnare il passaggio da una visione individuale dei singoli membri, centrata sulle proprie competenze e modi di pensare, ad una visione di gruppo.

L’obiettivo è quello di migliorare la performance di gruppo, attraverso una maggiore produttività ed efficacia, uno sviluppo delle competenze utili al gruppo, quali ad esempio le capacità di ascolto reciproco, di creare rapporti interpersonali soddisfacenti e di definire regole chiare e ruoli ben definiti.

Il processo di coaching mira a stimolare nel Team le potenzialità nascoste o latenti, a sviluppare creatività e più in generale processi di apprendimento, di crescita e di maggiore consapevolezza delle caratteristiche personali e professionali, oltre che delle dinamiche organizzative.

Infatti, il Team Coach diventa il responsabile del massimo utilizzo delle competenze presenti ai fini del risultato, facilita i processi e la risoluzione dei conflitti tra i membri, contribuisce a sviluppare un ambiente di fiducia e collaborazione reciproca, sostiene e sviluppa l’autostima del team verso la realizzazione degli obiettivi.

Le sessioni di team coaching seguono le 5 fasi del “ciclo di vita” del Team:
1. Formazione
2. Sviluppo
3. Normalizzazione
4. Performance
5. Aggiornamento


Vedo molti team composti da persone che si conoscono appena e che si incontrano saltuariamente perché preferiscono dedicarsi al “lavoro vero”, ma un team forte trascorre un tempo considerevole insieme e, nel fare questo, risparmia in realtà tempo eliminando la confusione, minimizzando gli sforzi e riducendo le comunicazioni inutili.

Vuoi saperne di più? Contattami!


 

 

COMMENTI

 

v5f3k
Accetta la normativa sulla Privacy
 




* campi obbligatori